Pubblichiamo i dati di Bilancio per condividere i nostri risultati con tutti coloro che ci sostengono con generosità, perché crediamo che la trasparenza sia alla base di ogni rapporto. I dati che riportiamo in questa pagina si riferiscono all’esercizio contabile 2015.

Grazie ai proventi del nostro patrimonio e al contributo dei nostri sostenitori, abbiamo svolto una proficua attività:

a) finanziato numerosi  progetti di ricerca selezionati mediante peer review; L’intensa attività di ricerca ha prodotto nel 2015 n.152 pubblicazioni (impact factor 758) su importanti riviste scientifiche internazionali (PNAS; Dev Cell; Cell Death Differ; PlosOne; Hepatology; Dev Neurobiol; Mol Cancer; Bioinformatics; J Cell Mol Med; J Immunol).  

b) assegnato borse di studio per giovani ricercatori, sia all'estero che di rientro in Italia;

c) attivato il nuovo Laboratorio Pasteur.  E’ stato avviato nel mese di giugno il primo Laboratorio Pasteur-Italia, presso l’ex Edificio Regina Elena, oggi un centro di ricerca per studi condotti nel campo della medicina molecolare, biotecnologia e nanotecnologia. Il laboratorio ospita un gruppo di ricerca sotto la direzione del prof. John Hiscott, biologo molecolare e virologo di fama internazionale (Vaccine and Gene Therapy Institute of Florida, USA). Il programma di ricerca svolto è dedicato allo studio di nuovi approcci terapeutici nei confronti delle malattie infettive e dei tumori, per la messa in atto di strumenti che inducono il sistema immunitario a riconoscere più efficientemente i microorganismi patogeni o le cellule tumorali come entità estranee, e quindi a procedere alla loro eliminazione. Il Prof. Hiscott può beneficiare dell’ampia collaborazione scientifica della comunità pasteuriana della Sapienza Università di Roma e della Rete Internazionale degli Istituti Pasteur nel mondo. Il laboratorio Pasteur-Italia si sviluppa in una superficie di circa 120 mq e consiste di un laboratorio di biochimica e biologia molecolare, una stanza per le colture cellulari, una per la strumentazione e gli uffici. Il laboratorio gode dell’accesso a infrastrutture avanzate, ad attrezzature per la citofluorimetria a flusso, la microscopia confocale, la genomica e la proteomica.  

d) promosso la cultura scientifica. L’Istituto dedica un grande impegno alla promozione della cultura scientifica attraverso una serie di iniziative dedicate sia ai giovani che a un pubblico adulto: i) Il Progetto di Divulgazione Scientifica per le scuole è proseguito con successo e nel corso dell’anno ha visto la partecipazione di numerosi istituti scolastici di Roma, Anguillara Sabazia, Monterotondo e Frosinone, per un totale di circa 1.500 studenti. La dimostrazione dei concetti scientifici ha offerto uno spunto di riflessione sul metodo sperimentale della ricerca nonché sulle procedure e le regole pratiche da attuare per rendere le esperienze in laboratorio effettivamente significative. ii) L'attività di divulgazione scientifico-culturale si è realizzata altresì attraverso gli Aperitivi Scientifici, appuntamenti mensili presso la libreria Assaggi di Roma. I ricercatori da noi finanziati hanno illustrato con un linguaggio divulgativo temi biomedici di attualità come Interazione Virus-ospite, Alimentazione e sistema immunitario, Asma allergico, Papillomavirus e Tumori, Neuroscienze e comportamento, Le malattie infiammatorie croniche, Tubercolosi, La sindrome metabolica e Immunoterapia dei tumori.

d)  fatto manutenzione dei palazzi storici di proprietà.

BILANCIO 2015 I dati in cifre - STATO PATRIMONIALE - RENDICONTO GESTIONALE - NOTA INTEGRATIVA - RELAZIONE DI MISSIONE - RELAZIONE DEI REVISORI  

 

BILANCIO 2014 I dati in cifre - STATO PATRIMONIALE - RENDICONTO GESTIONALE - NOTA INTEGRATIVA - RELAZIONE DI MISSIONE - RELAZIONE DEI REVISORI  

BILANCIO 2013 I dati in cifre - STATO PATRIMONIALE - RENDICONTO GESTIONALE - NOTA INTEGRATIVA - RELAZIONE DI MISSIONE - RELAZIONE DEI REVISORI